logotype

Informazioni generali

Il Pontificio Collegio Polacco fu fondato - grazie al beato Papa Pio IX - per la formazione religiosa dei seminaristi polacchi, nel 1866, quando la Polonia viveva difficoltà storiche. Contemporaneamente il Collegio ospitava anche i sacerdoti polacchi, che studiavano presso gli atenei romani ecclesiastici.
Nella seconda metà del XX sec., risolti i problemi storici (la Polonia era ormai libera), la formazione per i seminaristi nel Collegio fu sospesa. Era nata per loro la possibilità di compiere gli studi nelle proprie diocesi. Aumentava invece la necessità di mandare a Roma il maggior numero possibile di sacerdoti per l'approfondimento degli studi.
Da allora il Collegio accoglie i sacerdoti polacchi predisposti allo studio, che vengono mandati a Roma dai propri vescovi, per aquisire la specializzazione necessaria all'approfondimento della loro formazione intellettuale, spirituale e pastorale.
Il Pontificio Collegio Polacco fa parte dell'istituzione romana e dipende dalla Santa Sede (la Congregazione dell` Educazione Cristiana ), è sottomesso pure al potere e alla sorveglianza Conferenza Episcopale Polacca. E' persona giuridica nel diritto canonico ed è riconosciuto dalla Repubblica Italiana.

 

Amministratore del collegio

Rev. dottore Dariusz Drążek, sacerdote della diocesi di Pelplin (Polonia), dottore della teologia. Il 4 dicembre 2015 dopo l'improvvisa morte del rettore, d. Tadeusz Karkosz, è stato nominato l'Amministratore del Collegio Polacco.